Il centro della Via Lattea e la regione di Antares

via lattea centro galattico antares nebulosa

Il centro della nostra Via Lattea

COSTELLAZIONI: Scorpione, Sagittario, Scudo, Ofiuco

In questa foto che ho scattato lo scorso anno (in fondo alla pagina trovate i dettagli dello scatto) sono probabilmente presenti decine e decine di oggetti del profondo cielo che vengono puntualmente osservati dagli astrofili. Questa porzione di cielo, la più ricca di sempre, mira proprio al centro galattico della nostra bella Via Lattea. Purtroppo questa zona, è visibile solo durante il periodo estivo e la bassa altezza sull’orizzonte non ne facilita l’osservazione dai siti osservativi più inquinati e ostruiti.

 

I cataloghi astronomici della Via Lattea

Man mano che gli astronomi andavano scoprendo nuovi oggetti del profondo cielo (nebulose ad emissione, nebulose oscure, nebulose a riflessione, galassie, ammassi, ecc…) questi venivano inseriti nei cataloghi che essi stessi stavano costruendo. E’ proprio per questo che troverete sempre degli oggetti del profondo cielo con strane sigle come M8, B72 o NGC6334 (rispettivamente Catalogo di Messier, Catalogo di Barnard e New General Catalogue).

via lattea centro galattico antares nebulosa costellazioni

Alcune delle centinaia di nebulose presenti in questa ricchissima porzione di cielo

 

Nebulose per tutti

Sulla destra, vicino all’ammasso globulare M4, possiamo vedere la supergigante rossa Antares (ci appare giallo-arancione in fotografia). Questa ha un diametro approssimativamente di 850 volte quello del nostro Sole. Nella stessa area c’è una nebulosa giallo-bluastra che è chiamata Nube di Rho Ophiuchi. Questa è una grande nebulosa oscura colorata dal rosso di Antares e dal blu di Rho Opchiuchi  e di Al Niyat. La Nube di Rho Ophiuchi è collegata alla Via Lattea attraverso due lunghe nebulose oscure (B44 e B45) chiamate volgarmente Antares dark tubes.

Nebulosa Serpente Via Lattea B72 Barnard72

Al centro dell’immagine la Nebulosa Serpente (B72)

Volgendo gli occhi a B72 troviamo una bellissima nebulosa oscura a forma di serpente chiamata, grazie alla grande fantasia degli astronomi, Nebulosa Serpente. Questa fa parte di una enorme nebulosa oscura che sembra somigliare ad un cavallo. Secondo voi come si chiama? Ovviamente Grande Cavallo Nero. Riuscite a vederlo? Dai vi ho dato un aiutino…

via lattea grande cavallo nero huge dark horse

Il grande Cavallo Nero nella Via Lattea

Tutti questi oggetti si trovano ad una distanza di circa 600-700 anni luce da noi. Vuol dire che la luce, che viaggia ad una velocità di 300.000.000 m/s, impiega 600-700 anni per percorrere l’intera distanza. Si parla di circa 6.500.000.000.000.000 km (6,5 milioni di miliardi di km).

Centro galattico Via Lattea Sagittario Scorpione Ofiuco Nebulose

Sono ben quattro le costellazioni presenti nella foto: Scudo, Ofiuco, Scorpione e Sagittario.

 

Le nebulose Laguna e Trifida

Andiamo su qualcosa di più grosso. Avviciniamoci alla Costellazione del Sagittario. Proprio dentro questa costellazione risiedono la Nebulosa Trifida (M20) e la Nebulosa Laguna (M8) che ho avuto il piacere di fotografare qualche tempo fa. La prima ha una grande particolarità, è composta da tre elementi separati: una nebulosa a riflessione (blu) ed una nebulosa ad emissione (rosso-magenta) sulle quali si staglia una nebulosa oscura. La Nebulosa Laguna invece è più decisa: essa ci appare di un colore rossastro caratteristico delle nebulose ad emissione (idrogeno ionizzato due volte).

nebulosa laguna trifida alessio vaccaro

La grande Nebulosa Laguna (M8) e la Nebulosa Trifida (M20)

 

Nella fotografia protagonista di questo articolo sono presenti così tanti altri oggetti che probabilmente potrei continuare a scrivere all’infinito quindi, dato che il tempo a mia disposizione è limitato, preferisco lasciarvi con una breve lista degli oggetti nel campo inquadrato: nebulose ad emissione, a riflessione, ammassi aperti, ammassi globulari e chi più ne ha più ne metta.

Stelle comuni: Antares, Kaus Boreale, Kaus Media, Nunki, Polis, Sabik, Rho Ophiuchus.
Ammassi globulari: M4, M9, M19, M22, M28, M62, M69, M70, M107.
Ammassi aperti: M6 (Ammasso della farfalla), M7, M18, M21, M23, M25, NGC6374.
Nebulose oscure: B44 and B45 (Antares Dark Tubes), B59 B65-67 B78 (Nebulosa Pipa), B68, B72 (Nebulosa Serpente), B88, B89, B296.
Nebulose ad emissione e riflessione: M8 (Nebulosa Laguna), M17 (Nebulosa Omega), M20 (Nebulosa Trifida), NGC6334 (Nebulosa Zampa di Gatto), NGC6357.

Alla prossima! Cieli sereni! 😉

 

TECHNICAL DETAILS

50mm – f/3.2 – ISO800

4 panels mosaic

CAMERA Canon EOS 60D (unmodded)

LIGH FRAMES: 4x10x 120”

OTTICA Canon EF 50mm f/1.8

DARK FRAMES: 15x 120”

MONTATURA Skywatcher HEQ5 (unguided)

Alessio Vaccaro

Alessio Vaccaro is an amateur astrophotographer who has published in magazines such as BBC Sky at Night, Coelum, Ciel & Espace and AAPOD. In the free time he loves to learn new things about data science, business and life.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *