La prima immagine della storia di un buco nero

Pronti ad uno degli annunci più incredibili di questo secolo.

 

Cos’è un buco nero?

Prima di dedicarci ad una delle osservazioni più importanti della storia spendiamo una manciata di secondi per capire cos’è un buco nero. Ho già parlato in questo articolo di cosa sia questo strano oggetto interstellare ma ne approfitto per buttare giù altre due righe. Possiamo dire che un buco nero non è altro che un oggetto talmente massivo da attrarre a sé anche la radiazione elettromagnetica (come la luce). Tutto quello che passa oltre il cosiddetto orizzonte degli eventi fa una bruttissima fine: finisce per precipitare verso il centro del mostro cosmico, uno dei posti più ignoti dell’universo. Ecco perché solitamente si dice che “nulla scappa da un buco nero, neppure la luce“.

Effetto della lente gravitazionale nei buchi neri

La radiazione elettromagnetica viene deviata a causa della presenza dei buchi neri. Questo effetto viene chiamato lente gravitazionale.

 

L’Event Horizon Telescope

L’orizzonte degli eventi è talmente particolare e ignoto che gli scienziati hanno deciso di dedicarvi un intero progetto e ben 8 radiotelescopi sparsi su tutto il globo: l’Event Horizon Telescope. Essi hanno raccolto oltre 10 Petabyte (10.000 Terabyte) di dati. Quello che vedremo fra poche ore sarà risultato (e probabilmente conferma) di decenni di ipotesi, teorie, ricerche e lavori scientifici dell’umanità.

Batteria di radiotelescopi dell'Event Horizon Telescope

Batteria di radiotelescopi dell’Event Horizon Telescope.

La prima immagine della storia di un buco nero

Oggi 10 Aprile 2019, alle 15:00 CEST la Commissione europea, il Consiglio europeo della Ricerca e l’Event Horizon Telescope (EHT) si sono riuniti nel palazzo Berlaymont (Bruxelles) durante il “Press Conference on First Result from the Event Horizon Telescope” per mostrare il loro “groundbreaking result” frutto di oltre 2 anni di ricerche. 

La prima foto al mondo della storia di un buco nero (in Virgo A). [EHT/ESO]

La prima foto al mondo della storia di un buco nero (in Virgo A). [EHT/ESO]

Ecco la prima immagine della storia del buco nero M87*, quello che risiede al centro della galassia Virgo A M87 e del suo orizzonte degli eventi. Il buco nero, distante circa 54.000.000 (54 milioni) di anni luce e con una massa pari a 6.5 miliardi di volte quella del Sole, appare più luminoso nella parte inferiore a causa della sua rotazione e quindi dell’effetto Doppler sulle onde elettromagnetiche.

REFERENCES

Event Horizon Telescope

ESO Announcements

Nature – How to hunt fo a black hole

EHT Announcements

Alessio Vaccaro

Alessio Vaccaro is an amateur astrophotographer who has published in magazines such as BBC Sky at Night, Coelum, Ciel & Espace and AAPOD. In the free time he loves to learn new things about data science, business and life.

Potrebbero interessarti anche...