Comandare una montatura equatoriale da PC: guida passo passo

Come comandare una montatura equatoriale da PC: guida passo passo

Praticamente il 99% delle volte a corredo delle nostre amate montature troviamo anche degli elementari ma indispensabili controller per comandarne ogni funzione. Tuttavia, questi interessanti giocattolini possono starci un po’ stretti e scomodi quando iniziamo ad avere a che fare seriamente con l’astrofotografia. Ed è così che scattano la fatidiche domande: come faccio a comandare la mia montatura equatoriale dal mio PC? E’ possibile collegare il mio telescopio motorizzato al mio computer? Di che software o cavi ho bisogno per puntare automaticamente un oggetto celeste da PC? Scopriamolo insieme in questa guida passo passo.

 

Comandare la montatura equatoriale da PC: si, è possibile

Iniziamo subito dicendo: si, è possibile senz’altro comandare il tuo telescopio con montatura equatoriale dal tuo PC. Praticamente ormai qualsiasi montatura equatoriale (e non) è collegabile ad un dispositivo di controllo diverso dal telecomando fornito in dotazione.

Ma perché spingersi così avanti? Perché dovresti collegare la montatura al tuo portatile?

Ti assicuro che la possibilità di comandare la tua montatura attraverso il PC è una delle cose che più apprezzerai nel districato e complicato mondo dell’astrofotografia. Questa feature riuscirà a colmare alcune lacune di cui soffre il semplice controller e di cui, alla lunga, ti accorgerai. Per citarne alcune: comodità, multitasking, aggiornamento dei cataloghi, rapidità.

Pensa ai famosi software Stellarium o Cartes du Ciel. Questi planetari, costantemente aggiornati e ricchi di sempre nuove interessanti funzioni, avranno la possibilità di interfacciarsi in maniera completa con la tua montatura motorizzata senza alcun limite. Avrai la possibilità di velocizzare la fase di polar e star alignment. Puntare una nebulosa oscura diventerà facilissimo e letteralmente a portata di clic.

Ma adesso bando alle ciance. Mettiamoci al lavoro!

 

Di cosa hai bisogno per collegare la montatura equatoriale al PC

Le modalità di collegamento hardware vero e proprio tra PC e montatura non sono proprio banalissime. Le montature equatoriali sono tra i pochi dispositivi che conservano ancora i classici connettori seriali (simili a quelli telefonici per intenderci). Questo rende il collegamento e le prime configurazioni leggermente macchinose. Ipotizziamo, come probabile, che il nostro PC sia dotato di sole porte USB e che la nostra montatura abbia, per il collegamento con dispositivi di controllo esterni, un connettore RJ45 (consultate il manuale della vostra montatura o fate un giro su internet per conoscere questa informazione).

Porte seriali montatura equatoriale RJ11 RJ12 RJ45 R232

Alcune delle porte seriali comunemente utilizzate dai dispositivi astrofotografici: RS232, RJ11, RJ12 e RJ45.

Iniziamo subito dicendo che il collegamento fisico tra i due elementi può avvenire principalmente in due diversi modi:

  1. PC – Controller – Montatura: il collegamento avviene passando dal controller. Nello specifico questo metodo sfrutta prima un connettore USB-RS232 e poi un RS232-RJ12 (6P6C) per far comunicare PC e controller. Successivamente, quest’ultimo viene connesso alla montatura tramite un cavo maschio-maschio RJ45-RJ45. In questa tipologia di connessione dovremo impostare il controller in modalità PC Mode (o simili).
  2. PC – Montatura: il collegamento avviene per mezzo di un cavo con connettori USB-RJ45. Per le montature Skywatcher abbiamo il popolare cavo EQDirect. Questa tipologia di connessione è preferibile in quanto evita eventuali interferenze del telecomando.

Dato che probabilmente questi schemi sono più facili a vedersi che a scriversi, vi riporto qui sotto una foto che ve li mostra.

Connessione tra PC e Montatura Equatoriale tramite cavo adattatore USB-to-Serial e interfaccia RJ11/RJ45 o tramite EQDirect.

Possibilità di connessioni tra PC e montatura equatoriale passando dal controller o tramite EQDirect.

Attenzione quando individuiamo il corretto tipo di connettore del nostro telecomando: spesso il connettore RJ12 è confuso con quello RJ11 per via dello stesso numero di posizioni: 6. In realtà il connettore RJ12, nonostante abbia lo stesso numero di posizioni rispetto all’RJ11, differisce da quest’ultimo per il numero di collegamenti (pin) effettivamente presenti: 6 invece che 4. Da qui i nomi 6P6C (RJ12),  6P4C (RJ11) e 8P8C (RJ45).

 

Come comandare la montatura equatoriale da PC: tutte le fasi

Adesso che abbiamo capito come collegare fisicamente i due dispositivi passiamo al loro interfacciamento software. Come vi accennavo qualche riga sopra, la connessione tra PC e montatura non è banale come collegare una semplice periferica USB (stampanti, hard disk, ecc.). Avremo bisogno, infatti, di installare manualmente tutti i driver e software e necessari.

 

0. Introduzione

In questa introduzione facciamo una carrellata velocissima su tutte le fasi che percorreremo nel resto dell’articolo.

Per assicurarci che il collegamento avvenga in maniera opportuna dovremo prima installare i driver del cavo seriale. In un secondo momento potremo passare all’installazione sul nostro PC della piattaforma Open Source ASCOM la quale ci permetterà di costruire le fondazioni su cui poseranno i driver successivi e specifici della nostra strumentazione. Infine EQASCOM ci permetterà di interagire, tramite interfaccia grafica, con la piattaforma ASCOM e i relativi driver della nostra strumentazione.

L’installazione del software ASCOM e di questo parco software ci aprirà letteralmente le porte ad un nuovo enorme mondo all’interno del quale, previa installazione degli specifici driver, potremo comandare praticamente qualsiasi nostro apparecchio: ruote porta filtri, montature, focheggiatori, camere, ecc..

Stack .NET Framework, ASCOM platform e EQASCOM per la connessione tra Telescopio e PC

In questa immagine una rappresentazione dello stack protagonista del collegamento tra montatura e PC. I software/piattaforme necessarie sono: il .NET Framework 3.5, la piattaforma ASCOM, i driver ASCOM specifici della strumentazione che vogliamo comandare e il software EQASCOM.

Iniziamo a fare ordine dividendo l’intero processo in 7 fasi:

  1. Installare i driver del cavo seriale PC-Montatura
  2. Download e installazione del .NET Framework 3.5
  3. Download e installazione della piattaforma ASCOM
  4. Download e installazione dei driver della nostra montatura/strumentazione
  5. Download, installazione e configurazione di EQASCOM
  6. Collega tutto e scatta!

Ma adesso mettiamoci al lavoro!

 

1. Come installare i driver del cavo seriale PC-Montatura

La comunicazione tra PC e montatura, sia nel caso sia essa connessa direttamente alla porta USB del nostro portatile o prima al controller, dovrà essere assicurata sicuramente da un convertitore seriale. Questo, nella stragrandissima maggioranza dei casi, necessiterà di un’installazione. Dato che questa fase può risultare un po’ complicata per chi è alle prime armi con questo genere di accessori, vi rimando ad un precedente articolo scritto appositamente.

Dai un’occhiata a questo articolo per saperne di più:
Come installare un adattatore seriale USB-to-Serial per collegarsi ad una montatura equatoriale

Numero porta COM di un adattatore seriale USB-to-serial

Numero porta COM di un adattatore seriale USB-to-serial. In questo caso il cavo seriale è stato assegnato alla porta COM4.

Riassumerò anche qui in questo articolo. In breve ci servirà scaricare il driver dal sito Prolific, installarlo, collegare il cavo e poi, tramite “Gestione Dispositivi” prendere nota della porta COM al quale lo stesso verrà associato. Da questo momento in poi supporremo che la porta COM associata alla comunicazione tra PC e portatile sia la porta COM4. Cliccando con il tasto destro sul dispositivo seriale e poi su “Proprietà” potremo prendere nota anche dei preziosi parametri come il Baud Rate o Bit per secondo (es. 9600 bit/secondo). Questi ci serviranno per la configurazione successiva del software EQASCOM.

Attenzione: Dato che il PC assegna numeri di porta COM diversi ogni volta che l’adattatore viene collegato a ingressi differenti, saremo costretti a ritrovare i parametri di comunicazione del convertitore seriale (numero porta, baud rate, ecc.) ogni volta che cambieremo porta USB.

 

2. Scaricare e installare il .NET Framework 3.5

Come rappresentato nell’immagine poco sopra, prima di procedere all’installazione della piattaforma ASCOM, dovremo preparare il suo letto di posa. Questo sarà costituito dal popolare framework .NET Framework 3.5 di casa Microsoft (una sorta di raccolta di strumenti per sviluppatori). Per installarlo è sufficiente recarsi a questo indirizzo, scaricarlo e seguire la procedura guidata.

 

3. Come scaricare e installare la piattaforma ASCOM

La piattaforma ASCOM (AStronomy Common Object Model) è un vero e proprio gioiello Open Source che consente di comandare praticamente qualsiasi dispositivo astronomico tramite il proprio computer. L’installazione della “sola” piattaforma depositerà sul nostro PC una serie di strumenti e accessori che poi potremo estendere attraverso il download di ulteriori driver relativi alla nostra specifica strumentazione.

Per installare la piattaforma ASCOM rechiamoci nel sito del progetto e clicchiamo su “Download” a destra. Se avremo fatto tutto correttamente ci ritroveremo con un file di circa 50 Mb nella cartella “Download“. Al momento della scrittura di questo articolo ci troviamo alla versione ASCOM Platform 6.4SP1.

ASCOM Pulsante download guida installazione

Pulsante di download della piattaforma ASCOM.

 

4. Scaricare e installare i driver della nostra montatura/strumentazione

Adesso che sia il .NET Framework 3.5 che la piattaforma ASCOM sono state installate spostiamoci nella pagina Download Center” dello stesso sito ASCOM. Sulla sinistra noteremo una lista di strumenti supportati: focheggiatori, ruote portafiltri, CCD, montature e tanta altra roba. Clicchiamo su “Telescope/Mount“.

Download dei driver ASCOM per montature astrofotografiche

Download dei driver ASCOM per montature astrofotografiche.

Spunterà una listona di montature supportate: Celestron, Meade, Skywatcher, iOptron e tante altre. Tra queste probabilmente ci saranno anche i driver appartenenti alla nostra montatura. Scarichiamoli avendo cura di leggere la descrizione allegata.

Per installare i driver della nostra montatura equatoriale semplicemente avviamo l’installer appena scaricato e seguiamo la procedura guidata. Niente di più semplice.

 

5. Scaricare, installare e configurare EQASCOM

A adesso il passaggio decisivo. E’ giunto il momento di scaricare, installare e configurare EQASCOM, popolarissimo software figlio del progetto EQMOD. Questo ci permetterà di rendere il nostro PC una vera e propria dashboard di controllo del nostro telescopio. Potremo fare star e polar alignment, utilizzare la funzione GoTo o pianificare dei mosaici in poco tempo.

Possiamo scaricare il tool EQASCOM dal sito EQMOD. Questo ci rimanderà alla piattaforma Sourceforge sulla quale è hostato effettivamente il file. Clicchiamo su “EQASCOM” e scarichiamo l’ultima versione. Installiamo il tool semplicemente cliccando su file scaricato e seguendo la procedura guidata.

Pagina Sourceforge repository del progetto EQMOD. Qui possiamo trovare il link al download del software EQASCOM.

Pagina Sourceforge repository del progetto EQMOD. Qui possiamo trovare il link al download del software EQASCOM.

L’unica feature mancante di EQASCOM è la disponibilità di un planetario. Potremo colmare questo gap utilizzando uno dei famosi software Stellarium o Cartes du Ciel. Anche questi, tramite altri passaggi, potranno interfacciarsi con la piattaforma ASCOM e quindi con la nostra strumentazione.

Ora che è tutto installato provvediamo all’ultima configurazione. Avremo bisogno di instaurare la connessione tra la piattaforma ASCOM e il motore di comando EQASCOM. Cerchiamo quindi il tool ASCOM Diagnostic tra i programmi installati. Qualora questo tool non dovesse comparire nella lista delle nostre applicazioni proviamo a cercarlo all’indirizzo “C:\ProgramData\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\ASCOM Platform 6\Tools“.

Tool diagnostica ASCOM per la configurazione della montatura equatoriale

Tool ASCOM Diagnostics per la configurazione della montatura equatoriale.

Avviamo il tool ASCOM Diagnostic e nel menù “Tools” clicchiamo su “Telescope Chooser (using .NET)” (eventualmente “Telescope Chooser (using COM)” per sistemi operativi a 32 bit). Si aprirà una piccola finestra nella quale potremo selezionare il nostro telescopio (es. EQMOD HEQ5/6).

Selezione della montatura per l'utilizzo nella piattaforma ASCOM.

Selezione della montatura per l’utilizzo della piattaforma ASCOM con EQASCOM.

Adesso clicchiamo sul pulsante “Proprietà“. Questo ci catapulterà direttamente nel pannello di configurazione di EQASCOM (questa schermata è raggiungibile anche dal tool EQASCOM Toolbox e poi cliccando su “Driver Setup”). Una volta aperta la finestra di EQASCOM concentriamo la nostra attenzione sulla sezione “Dettagli Porta EQMOD“. In questa dovranno essere specificate le caratteristiche della nostra porta seriale (il cavo USB-to-Serial). Come anticipato nei paragrafi precedenti i parametri principali da impostare sono il baud rate (es. 9600) e – molto importante – il numero della porta (es. COM4).

Qualsiasi tentativo di connessione con parametri errati ci farà cadere in una catena di errori, quindi prestiamo particolare attenzione a questo passaggio. Per essere sicuri di impostare correttamente i parametri del vostro cavo USB-to-Serial riferiamoci sia al precedente paragrafo che ad un precedente articolo che approfondisce la tematica degli adattatori seriali.

Pannello di configurazione EQASCOM

Pannello di configurazione EQASCOM. La sezione A ci consente di impostare i parametri di comunicazione della nostra porta seriale. La sezione B, invece, consente di definire le caratteristiche geografiche del nostro sito osservativo.

Quale miglior modo per verificare la corretta configurazione di EQASCOM/ASCOM se non la prova di connessione della nostra montatura al PC tramite il cavo USB-to-Serial?

Nel caso in cui stessimo usando il controller per comunicare con la montatura, impostiamo su questo la modalità PC Link o PC Direct Mode. Apriamo quindi il pannello di configurazione EQASCOM e, dopo aver letto i parametri del nostro convertitore seriale da “Gestione Dispositivi“, impostiamoli sullo stesso pannello di configurazione EQASCOM. Clicchiamo quindi su quella piccola icona a forma di binocolo. Nel caso in cui avessimo sbagliato qualcosa ci spunterà un bruttissimo “Not found“. In caso contrario… beh, prepariamoci a scattare!

 

7. Collega tutto e scatta!

Se siamo arrivati a questo punto probabilmente abbiamo installato e configurato tutto correttamente, complimenti a noi! La procedura non è difficilissima ma risulta un po’ contorta, specialmente per chi non ha mai avuto a che fare con dispositivi seriali e simili.

Per entrare definitivamente nella vera e propria dashboard di comando cerchiamo il tool EQASCOM_Run e lanciamolo (a telescopio connesso e correttamente configurato). Si dovrebbe aprire qualcosa come quella mostrata nella figura seguente.

Le due visualizzazione compatta ed estesa di EQASCOM.

Le due visualizzazione compatta ed estesa di EQASCOM_Run.

In questa schermata avremo la possibilità di fare praticamente tutto: muovere manualmente il telescopio, muoverlo automaticamente (previo allineamento polare) su un oggetto celeste, parcheggiarlo, scegliere la sua velocità di inseguimento e tante tante altre cose.

 

Se avete qualche problema con l’installazione/configurazione non esitate a contattarci tramite i commenti qui sotto!

Buon divertimento, buone fotografie e cieli sereni!

Alessio Vaccaro

Alessio Vaccaro is an amateur astrophotographer who has published in magazines such as BBC Sky at Night, Coelum, Ciel & Espace and AAPOD. In the free time he loves to learn new things about data science, business and life.

Potrebbero interessarti anche...